Pubblicato il giorno 17-mar-2018

Studio Edoardo Rivola - Dottore Commercialista e Revisore Legale

ASSUNZIONI NELLA P.A. - Illegittimo il trasferimento di personale da società “in house” ad enti pubblici senza concorso pubblico: la deroga al concorso pubblico deve essere delimitata in modo assolutamente rigoroso. La Corte costituzionale dichiara illegittima una disposizione legislativa della Sardegna.
L’intervento della Corte Costituzionale concerne l’illegittimità dell’art. 6, comma 8, della legge della Regione autonoma Sardegna 29 maggio 2007 n. 2, che consente a dei dipendenti di società private di diventare lavoratori pubblici.
La Corte costituzionale, con sentenza n. 40 del 2 marzo 2018, accogliendo i dubbi sollevati dal Tribunale di Cagliari, in linea con il granitico orientamento della giurisprudenza e della Corte dei Conti, ha dichiarato incostituzionale il citato art. 6 comma 8.La Corte ha sottolineato che la facoltà del legislatore di introdurre deroghe al principio del concorso pubblico deve essere delimitata in modo rigoroso, potendo tali deroghe essere considerate legittime solo quando siano funzionali esse stesse al buon andamento dell’Amministrazione e ove ricorrano peculiari e straordinarie esigenze di interesse pubblico idonee a giustificarle. Nel caso di specie, la normativa regionale non fornisce alcuna indicazione in ordine alle condizioni di ammissibilità della deroga al principio del concorso pubblico, ammettendo il passaggio del personale dipendente all’ente pubblico indipendentemente dal modo con cui è stato reclutato