Pubblicato il giorno Feb 11, 2018

Studio Edoardo Rivola - Dottore Commercialista e Revisore Legale

CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER IL PIEMONTE - Delibera n. 3/2018/SRCPIE/PAR SULLE GESTIONI IN PERDITA DELLE SOCIETA' PARTECIPATE

Come evidenziato nel suddetto parere n. 24/2017/PAR della Sezione regionale di controllo della Corte dei conti per la Liguria “è stato tuttavia ampiamente affermato dalla giurisprudenza contabile che l’adempimento dell’obbligo di accantonamento di quote di bilancio, in correlazione a risultati gestionali negativi degli organismi partecipati, non comporta l’insorgenza a carico dell’Ente socio, anche se unico, di un conseguente obbligo al ripiano di dette perdite o all’assunzione diretta dei debiti del soggetto partecipato. Ciò in quanto l’introduzione della disciplina in esame non ha significato il venir meno del sistema di limiti individuato dalla stessa giurisprudenza con riguardo alla possibilità per gli enti locali di ricorrere a tali operazioni nell’ambito dei rapporti finanziari con le proprie partecipate (per tutte cfr. Sezione controllo Lombardia, deliberazione n. 410/2016/PRSE e la numerosa giurisprudenza ivi richiamata; cfr. anche il referto della Sezione delle Autonomie di cui alla deliberazione n. 27/SEZAUT/2016/FRG).
Il “soccorso finanziario” nei confronti degli organismi partecipati rimane, anzitutto, precluso senz’altro allorché si versi nella condizione di reiterate perdite di esercizio presa in considerazione dall’articolo 6, comma 19, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito dalla legge 30 luglio 20